Accedi Registrati

Accedi

Di seguito si riportano tutte le indicazioni operative per il corretto svolgimento e registrazione delle prove INVALSI del 6 e 7 maggio 2015.

 

Date di svolgimento delle prove:

Con nota n. 3380 del 27/04/15 l’INVALSI informa che la data di svolgimento delle prove è stata spostata per tutte le classi, come di seguito specificato:

6 maggio 2015 – Prova di Italiano – Classi II e V primaria

7 maggio 2015 – Prova di Matematica – Classi II e V primaria

Referenti della rilevazione:

Collaboratrice Vicaria Romana Romagnoli

Funzione strumentale Area Valutazione degli apprendimenti Cristina Carelli

Assistente Amministrativa Giuseppina Sotgia, per gli aspetti amministrativi

Docenti somministratori delle prove:

Classi

Date

della prova

Tipo

di prova

Docenti somministratori

II primaria

Arcevia

mercoledì

6 maggio 2015

Italiano Carelli

II primaria

Serra de’ Conti

6 maggio 2015 Italiano IIF Vernuccio
IIG Conti

II primaria

Montecarotto

6 maggio 2015 Italiano Brutti

V primaria a classi unite

Arcevia

6 maggio 2015 Italiano Morici

V primaria

Serra de’ Conti

6 maggio 2015 Italiano Lorenzetti

V primaria

Montecarotto

6 maggio 2015 Italiano Fabbri

II primaria

Arcevia

giovedì

7 maggio 2015

Matematica Biancini

II primaria

Serra de’ Conti

7 maggio 2015 Matematica IIF Abbondanzieri
IIG De Finis

II primaria

Montecarotto

7 maggio 2015 Matematica Capitanelli

V primaria

Arcevia

7 maggio 2015 Matematica Spuri

V primaria

Serra de’ Conti

7 maggio 2015 Matematica Baldolini

V primaria

Montecarotto

7 maggio 2015 Matematica Rossetti

Compiti del docente somministratore I docenti somministratori sopra elencati sono responsabili della gestione della prova e devono rispettare le seguenti indicazioni:

1) Nel sito www.invalsi.it sono riportate tutte le informazioni necessarie. Si invitano i somministratori a leggerle. In particolare dall’home page del sito, seguendo il percorso: “Area prove”, “Rilevazioni nazionali”, poi “Materiale informativo” e infine “Manuale per il somministratore ” si trovano tutte le informazioni necessarie. In alternativa vi si può accedere direttamente dal seguente link: http://invalsi-areaprove.cineca.it/index.php?form=materiale_informativo

2) Alle ore 8:00 del giorno della prova i docenti somministratori nelle classi seconde, che ritireranno i fascicoli anche per i docenti somministratori nelle classi quinte, devono trovarsi presso la segreteria della scuola per effettuare le operazioni preliminari previste. Terminate queste operazioni, si recheranno presso i plessi. La somministrazione della prova in classe seconda inizierà alla seconda ora di lezione.

3) I fascicoli delle classi quinte saranno consegnati ai docenti somministratori a cura dei docenti che li avranno ritirati presso la segreteria. La somministrazione della prova inizierà alla terza ora di lezione. Il 7 maggio, giorno in cui gli alunni delle classi quinte dovranno compilare il questionario studente, la prova terminerà alle ore 12:15. Pertanto gli alunni di Arcevia e di Montecarotto raggiungeranno i locali della mensa per le ore 12:20 circa.

4) La somministrazione delle prove seguirà la tempistica riportata nella sottostante tabella:

Data

della prova

Classe

Prova Inizio

Distribuzione dei

fascicoli e lettura delle istruzioni

Prova

preliminare

di lettura

Durata

della prova

6

maggio

II

primaria

Italiano II ora 15 minuti 2 minuti esatti e cronometrati

45

minuti

V

primaria

Italiano III ora 15 minuti  

75

minuti

7

maggio

II

primaria

Matematica II ora 15 minuti  

45

minuti

V

primaria

Matematica III ora 15 minuti  

75

minuti

Pausa      

5

minuti

Compilazione questionario

studente

 

Distribuzione e

 lettura delle

istruzioni del

questionario studente

10 minuti

  30 minuti

 5) Terminata la prova il docente somministratore raccoglie e ordina tutto il materiale e lo conserva con sé fino al momento della correzione che avverrà nel pomeriggio stesso del giorno della prova.

6) Durante la somministrazione il docente assicurerà che tutto si svolga in maniera serena e corretta. È molto importante che gli allievi siano messi nelle condizioni di affrontare le prove nel migliore dei modi, consapevoli dell’importanza che essi le svolgano con impegno e senza ansia. Pertanto è importante adottare tutte le misure che garantiscano che gli alunni lavorino individualmente, evitando suggerimenti da parte di chiunque. Il mancato raggiungimento di questo fondamentale obiettivo comporterebbe la rilevazione di dati privi di significato o addirittura fuorvianti e costituirebbe uno spreco di tempo e di denaro e darebbe luogo al deprecabile fenomeno del cheating.

Compiti del docente coordinatore di plesso Il coordinatore del plesso deve controllare la coerenza del quadro di sostituzioni dei docenti somministratori nelle proprie classi e predisporre tutti gli eventuali aggiustamenti necessari in caso di riscontrate incoerenze nelle sostituzioni previste. Dovrà inoltre supervisionare tutta la procedura garantendo il corretto svolgimento delle prove e il rispetto del protocollo. In particolare accerterà che i locali in cui si svolgono le prove delle classi interessate siano adeguatamente preparati con banchi possibilmente singoli convenientemente distanziati gli uni dagli altri. Limitatamente ai due plessi di Arcevia e di Montecarotto, dovrà inoltre informare i genitori degli alunni di quinta che il 7 maggio gli alunni potrebbero ritardare l’uscita dalla scuola per non più di 15 minuti, per terminare la compilazione del questionario.

Commissione per la registrazione delle risposte degli studenti

Nel pomeriggio dello stesso giorno di svolgimento della prova si procederà alla registrazione delle risposte degli studenti nelle apposite schede-risposta in formato elettronico e all’assolvimento degli altri adempimenti eventualmente previsti. I somministratori, aiutati dagli insegnanti di classe competenti per “ambito” o per “disciplina” ed elencati nella sottostante tabella, provvedono a registrare sulle schede le risposte alle domande chiuse e a correg-gere e decodificare le risposte alle domande aperte date dagli alunni. La tabella riporta anche il docente responsabile del coordinamento di queste operazioni.

Classi Tipo Prova

Coordinatore

generale

Gruppo per la

compilazione delle

schede risposte

 
 

II

primaria

Italiano

Cristina Carelli Brutti, Rossetti, Carelli, Spuri, Conti, Vernuccio, Baldolini  

V

primaria

Italiano

Fabbri, Capitanelli, Morici, Moscani, Lorenzetti,

De Finis

 

II

primaria

Matematica

Capitanelli, Fabbri, Biancini, Morici, De Finis,

Abbondanzieri, Lorenzetti

 

V

primaria

Matematica

Rossetti, Brutti, Spuri,

Carelli, Baldolini, Conti

 

I docenti che sono stati inseriti su più “gruppi per la compilazione delle schede risposte” possono scegliere in quale gruppo lavorare oppure alternarsi tra i diversi gruppi.

Il lavoro di revisione sarà svolto presso la sede della scuola secondaria di primo grado di Arcevia con inizio alle ore 15.00 per il plesso di Serra de’ Conti, alle ore 16.00 per il plesso di Arcevia e alle ore 16.30 per il plesso di Montecarotto e fino al termine delle operazioni nel pomeriggio stesso del giorno della prova. È importante sottolineare che durante questa fase di lavoro è prioritario inserire le risposte degli studenti secondo la procedura prevista e rimandare alla fine oppure ad un momento nei giorni successivi l’analisi e la riflessione sulle risposte fornite dagli studenti, anche al fine di non protrarre le operazioni oltre le ore 20.00.

I docenti impegnati nelle operazioni di registrazione delle risposte degli studenti non parteciperanno alla riunione di programmazione settimanale, che invece si terrà regolarmente per gli altri docenti non impegnati con le prove INVALSI e le relative operazioni di registrazione dei risultati.

Partecipazione alle prove di alunni con bisogni educativi speciali. Qualunque sia la tipologia di disabilità o di DSA di un alunno, essa deve essere segnalata sulla maschera elettronica per l’inserimento delle risposte dello studente alle prove INVALSI 2015, selezionando un’opzione tra quelle di seguito indicate. Tale operazione deve essere effettuata solo nel caso in cui tale informazione non appaia automaticamente sulla predetta maschera secondo quanto comunicato dalla scuola nella trasmissione delle informazioni di contesto.

1. Nessuna disabilità

2. Disabilità intellettiva

3. Disabilità sensoriale e/o motoria

4. Altra disabilità

5. solo DSA

6. BES (ADHD, Borderline cognitivi, ecc.)

Ciò consentirà di considerare a parte i risultati degli alunni con bisogni educativi speciali e di non farli rientrare nella elaborazione statistica dei risultati di tutti gli altri alunni. I predetti studenti, indipendentemente dalla tipologia di appartenenza sono dispensati dalla compilazione del Questionario studente, ove previsto (classe V primaria).

Tenuto conto di quanto sopra, la decisione di far partecipare o meno (e se sì con quali modalità) gli alunni con certificazione di disabilità intellettiva (o di altra disabilità grave), seguiti da un insegnante di sostegno, alle prove INVALSI è rimessa al giudizio congiunto degli insegnanti di classe e di sostegno. A tal fine è op-portuno attenersi alla “Nota Tecnica sulla partecipazione degli alunni con bisogni educativi speciali alle Prove INVALSI 2015” reperibile nel sito www.invalsi.it , “Area prove”, “Rilevazioni nazionali”, “Materiale informativo” dove si trovano tutte le informazioni necessarie.

Si ribadisce che, in ogni caso, i risultati di tutti gli alunni per cui sia stata segnalata sulla Scheda risposta indi-viduale una condizione di disabilità verranno elaborati in maniera a sé stante così da non incidere sul risul-tato medio della scuola o della classe.

Agenda

Grafica e stile del sito

Traduttore

Go to top

Questo sito necessita dell'utilizzo dei cookies per il suo corretto funzionamento. Chiudendo questo banner e continuando la navigazione acconsenti al loro uso.